Iscrizione all’albo dei C.T.U. e dei periti

Cos’è

È la richiesta di essere iscritti all’Albo dei Consulenti Tecnici del Giudice (per consulenze tecniche nel processo civile) o all’Albo dei Periti (per perizie nel processo penale), registri tenuti presso ogni Tribunale in cui sono iscritti i nomi delle persone fornite di particolari competenze professionali e tecniche, alle quali il Giudice può affidare l’incarico di effettuare accertamenti di carattere tecnico o stime e valutazioni utili ai fini del giudizio.

Si può essere iscritti agli Albi presso un solo Tribunale.

Gli Albi sono tenuti dal Presidente del Tribunale e le decisioni relative agli stessi sono assunte da un Comitato da lui presieduto, che esercita anche l’attività di vigilanza sull’operato di Periti e Consulenti. Il Comitato provvede, ogni 4 anni per i CTU ed ogni 2 anni per i Periti, alla revisione degli Albi eliminando i professionisti per i quali è venuto meno uno dei requisiti previsti o è sorto un impedimento ad esercitare l’ufficio.

Normativa

Art. 61 c.p.c. e segg., artt. 13/23 disp. att. c.p.c.; artt. 67/73 disp. att. c.p.p. e artt. 221 e segg. c.p.p.

Chi può richiederlo

Coloro che sono residenti nella circoscrizione del Tribunale di Cosenza e che:

  • sono forniti di speciale competenza tecnica in una determinata materia;
  • sono di condotta morale e politica specchiata;
  • sono iscritti alle rispettive associazioni professionali della circoscrizione del Tribunale di Cosenza o all’Albo dei Periti e degli Esperti tenuto dalla Camera di Commercio (ove non esistano collegio professionale) o possono dimostrare l’inesistenza della propria categoria in tale Albo.

Come si richiede

Deve essere compilato in tutte le sue parti l’apposito modulo di iscrizione, in carta bollata, rivolta al Presidente del Tribunale nella cui circoscrizione l’aspirante risiede, corredata da:

  • la dichiarazione sostitutiva dell’atto di nascita con fotocopia del documento d’identità;
  • la dichiarazione sostitutiva (con fotocopia del documento d’identità) del certificato di residenza nella circoscrizione del Tribunale;
  • l’autocertificazione (con fotocopia del documento d’identità) da cui risulti l’iscrizione in un Albo Professionale della categoria di appartenenza o in un Albo dei Periti e degli Esperti tenuto dalla Camera di Commercio, ove non esista collegio professionale;
  • l’attestazione di inesistenza della propria categoria professionale nell’Albo dei Periti e degli Esperti tenuto dalla CCIAA, rilasciata in bollo;
  • la dichiarazione sostitutiva del certificato generale del casellario giudiziario;
  • il curriculum sintetico.

Soltanto dopo l'accoglimento della domanda di iscrizione da parte del Comitato, deve essere effettuato il pagamento della tassa di Concessione Governativa.

Per iscriversi ad entrambi gli Albi occorre produrre domande e documentazioni separate (tutto in duplice copia).

Dove si richiede

Segreteria della Presidenza

Costi

  • Tassa di concessione governativa di € 200,00 da versare all’ufficio postale sul C/C postale n.8003 intestato a “Agenzia delle Entrate - Tasse e Concessioni Governative – Roma” mediante bollettino postale
  • Marca da bollo da € 16,00

Modulistica

Modulo di Richiesta di iscrizione all’Albo CTU o Periti

Tempi

Il Comitato si riunisce una volta all’anno.